Misericordes sicut Pater. Mons. Giuseppe Ruotolo e il Villaggio del Fanciullo a S. Maria di Leuca negli anni '50-'60 del Novecento.


Abstract


En
In the first post-war period mons. Ruotolo, Ugento-S. Maria of Leuca diocese's bishop from 1938 to 1968, through the collaboration of Unrra, United Nations Relief and Rehabilitation Administration, of South-Italy Standing Committee, of Poa (Welfare Papal Organization) and supported by political and religious personages, for instance Don Luigi Sturzo, plans and realizes the Child Village. The Child Village, erected beside S. Maria of Leuca Sanctuary and inaugurated on 27 September 1953, opened until '70, is a didactic institute that looks at the education and the vocational training of needy and often without family children, in these ranks owing to the war and, afterward, to the strong emigration; then it will receive also "problematical" kids. Mons. Ruotolo is pushed to its foundation by post-war period Cape of Leuca children poor life conditions, which couldn't leave his merciful Shepherd heart indifferent. In the realization of his project, he is inspired by Christian social pedagogy, incarnated by s. Giovanni Bosco "preventive method".<<>>Nel primo dopoguerra mons. Ruotolo, vescovo della diocesi di Ugento-S. Maria di Leuca dal 1938 al 1968, grazie alla collaborazione dell'Unrra, ente delle Nazioni Unite per il soccorso e la ricostruzione postbellica, del Comitato permanente per il Mezzogiorno, della Poa (Pontificia opera assistenza) e avvalendosi dell'appoggio di figure di spicco religiose, come don Luigi Sturzo, e della politica, progetta e realizza il Villaggio del Fanciullo. Il Villaggio del Fanciullo, edificato accanto al santuario di S. Maria di Leuca e inaugurato il 27 settembre 1953, operante fino agli anni '70, è un plesso didattico che punta all'educazione e alla formazione professionale dei fanciulli privi di mezzi e spesso senza famiglia, a causa della guerra e, successivamente, della forte emigrazione; esso accoglierà in seguito anche ragazzi "disadattati". Mons. Ruotolo è spinto alla sua fondazione dalle misere condizioni di vita dei bambini del Capo di Leuca nel dopoguerra, le quali non potevano lasciare indifferente il suo animo di Pastore misericordioso. Nella realizzazione del suo progetto egli si ispira alla pedagogia sociale cristiana incarnata da s. Giovanni Bosco col suo "metodo preventivo".

DOI Code: 10.1285/i20380313v22p259

Full Text: PDF

Refbacks

  • There are currently no refbacks.