Giornate di studio sul razzismo - 2021

Cover e-ISBN: 978-88-8305-171-5

Le Giornate di studio sul razzismo nascono dall’esigenza della comunità accademica dell’Università del Salento di assumere posizione nei confronti di un fenomeno che – a causa di ignoranza e paura, dell’emergere di vecchie forme di sfruttamento e nuove logiche di dominio – si sta pericolosamente estendendo e rinvigorendo, con una violenza e una penetrazione nel tessuto sociale, anche italiano, che desta preoccupazione e chiede a tutti noi una maggiore attenzione. Le lotte per i diritti civili degli anni Settanta e Ottanta sembravano aver arginato, almeno in larga parte, l’ideologia razzista a rivendicazioni di nicchie subpolitiche e movimenti fascistoidi, tristi eredi dei totalitarismi del Novecento, banditi dalla rappresentanza democratica, politica e sociale. Abbiamo forse creduto di poter confinare e amministrare il razzismo tollerandolo ai margini della politica, abbiamo immaginato cioè di poterlo isolare, di archiviarlo come un fenomeno del passato, ma la discriminazione razziale in realtà non si è mai sopita del tutto. Come un virus latente, il razzismo ha continuato a prosperare nel mondo, manifestandosi nei momenti di crisi: negli stati occidentali come un rigurgito dell’emarginazione suburbana e del conflitto sociale; altrove, come reazione alle politiche coloniali e imperialiste. In questi ultimi anni però il razzismo, sia come struttura concettuale sia come esercizio del potere politico, sembra aver acquisito nuova forza, per impulso di politiche suprematiste che hanno fatto leva sulla paura dell’altro, alla ricerca costante di un capro espiatorio su cui scaricare la responsabilità delle crisi economiche, sociali e politiche. È il risultato di una politica mondiale che non ha saputo rispondere adeguatamente ai quesiti fondamentali di convivenza civile e democratica fra i popoli: la crescita demografica esponenziale della popolazione mondiale e la corrispondente diminuzione dei beni di prima necessità; il cambio climatico a fronte del riscaldamento globale; i flussi migratori, generati dai conflitti che ancora oggi funestano il Medioriente e l’Africa, oppure dalle prostranti povertà e dipendenza in cui giacciono numerosi paesi, alla mercé di un’economia di sfruttamento postcoloniale. Il razzismo prospera dove c’è conflitto, come giustificazione ideologica di privilegi e discriminazioni inconciliabili con i principi universalistici di libertà, uguaglianza e dignità della persona. Lo si può combattere solo con le armi della conoscenza, della cultura e della solidarietà, con delle politiche responsabili, all’altezza delle sfide poste dalla nostra epoca.





Versione completa


Giornate di studio sul razzismo. 1^ e 2^ edizione. Details     PDF
a cura di Fabio Ciracì, Stefano Cristante, Attilio Pisanò 1-208

Articles


Copertina Details     PDF

Frontespizio e pagine iniziali Details     PDF
1-2

Indice Details     PDF
3-4

Prefazione Details     PDF
Fabio Ciracì, Stefano Cristante, Attilio Pisanò 5-8

Razze e culture: percorsi e presupposti di uno slittamento semantico e della sua incidenza pratica Details     PDF
Edoardo Massimilla 9-24

L'antisemitismo novecentesco e la nascita delle fake news Details     PDF
Marcello Aprile 25-34

Con Socrate anche Shahrazàd: la cultura dell'altro e l'arricchimento narrante delle ragioni del non morire Details     PDF
Carlo Alberto Augeri 35-42

Forestieri in patria alle origini del cristianesimo Details     PDF
Alessandro Capone 43-48

Dall'Africa al Nuovo mondo: la tratta atlantica raccontata dagli schiavi Details     PDF
Fausto E. Carbone 49-58

L'altro, lo straniero, il nemico. Politiche e governance delle migrazioni tra razzismo e discriminazione. Il caso dell'Italia nel panorama europeo. Details     PDF
Antonio Ciniero 59-68

Paradigmi della razza. Evoluzione e degenerazione nel razzismo Contemporaneo Details     PDF
Fabio Ciracì 69-76

Il fattore umano del razzismo digitale Details     PDF
Ilenia Colonna 77-90

La possibilità occulta insita nella nostra era: l'Olocausto per Zygmunt Bauman Details     PDF
Stefano Cristante 91-94

Hate speech: un profilo linguistico Details     PDF
Debora De Fazio 95-104

Le migrazioni e la crescita economica e le fallacie del nativismo Details     PDF
Guglielmo Forges Davanzati 105-114

Razzismo senza razza: manipolazione dell'Alterità ed esclusione nel mondo greco Details     PDF
Flavia Frisone 115-128

Schiuma della terra. Una riflessione sulla vulnerabilità dei rifugiati a partire da Arendt e Weil Details     PDF
Elena Laurenzi 129-138

Amico, nemico. Risorse culturali per lo sviluppo sociale Details     PDF
Terri Mannarini, Sergio Salvatore, Serena Verbena 139-148

La politica antiebraica del fascismo: origini e sviluppi Details     PDF
Amedeo Osti Guerrazzi 149-162

Disciplinare gli oppressi. Regolamenti, Codici neri e normativa schiavista nelle Americhe coloniali (sec. XVI-XVIII) Details     PDF
Giuseppe Patisso 163-174

Il riconoscimento della dignità come antidoto ad ogni forma di Discriminazione Details     PDF
Attilio Pisanò 175-180

Razzismo nel mondo antico? Details     PDF
Pasquale Rosafio 181-186

Le ambiguità dell'identico Details     PDF
Fabio Sulpizio 187-194

Eugenetica: fra "purezza" della razza e nuove frontiere dell'enhancement Details     PDF
Laura Tundo 195-200

La propaganda antisemita in Germania e in Italia: una delle pagine più tragiche e tristi della storia dell'umanità Details     PDF
Antonio Soleti 201-202

Apparato fotografico Details     PDF
203-206

Colophon Details     PDF
207-208


Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa.



e-ISBN: 978-88-8305-1715