Lo sport per valorizzare le differenze come risorse


Abstract


Questo elaborato intende porre alcuni punti di riflessione sul fenomeno delle "differenze" nelle sue varie sfaccettature e di come lo sport, se interpretato e utilizzato nella giusta maniera, possa valorizzare tali differenze trasformandole di fatto in importanti risorse per la società. Lo sport come promotore di pace e di incontro con l'altro è una delle principali idee filosofiche su cui si basa l'educazione sportiva. Una pedagogia antirazzista dello sport volta a valorizzare la differenza come risorsa, non deve solo impegnarsi contro stereotipi, pregiudizi e discriminazioni etniche e razziali legati a questa pratica umana, ma configurarsi innanzitutto come una pedagogia della progettazione sociale che, attraverso interventi interculturali nella società complessa, rimuova gli svantaggi sociali, culturali ed economici. Nella cultura moderna, lo sport ha fatto della lotta alla discriminazione, in qualsiasi forma essa si presenti, uno dei suoi valori più alti. Lo sport consente all'individuo di migliorare le qualità fisiche, di potenziare gli aspetti cognitivi e psichici e di sviluppare competenze socio-relazionali molto preziose, specialmente nel caso di soggetti in condizione di disabilità. Lo sport ha il grande potere sia di appianare che di valorizzare le differenze.

DOI Code: 10.1285/i9788883051432p149

Full Text: PDF

Refbacks

  • There are currently no refbacks.